08 set 2014

IL SINDACO GIORGIO HA DETTO: «LA PUZZA VIENE DALLA SAF»

I capannoni della SAF SpA di Colfelice sono pieni zeppi di percolato e la puzza che i cittadini di Roccasecca, Colfelice, Pontecorvo etc, sentono, viene proprio da lì e non dalla Discarica di Cerreto.
Flash Mob al Consiglio Comunale di Roccasecca dell' 8.09.2014
Primo colpo di scena al Consiglio Comunale di oggi, 08.09.2014, per le affermazioni del I° cittadino, Giorgio Giovanni, in merito alla «PUZZA» che ammorba l' aria di Roccasecca, Pontecorvo, San Giovanni, Colfelice e Arce:  «La puzza viene dalla SAF e non dalla MAD......la SAF tiene il percolato, non lavorato, nelle vasche dei  capannoni verdi che si vedono».
E continuando: il  Sindaco di San Giovanni Incarico, Antonio Salvati sta zitto perchè ha richiesto ed ottenuto delle assunzioni.
Da quanto tempo il Sindaco è a conoscenza di questa situazione stagnante - maleodorante della Società Ambiente di Frosinone (SAF)? e perchè solo ora la rende pubblica, oltretutto in pieno consiglio comunale?

Secondo colpo di scena: Il Comune di Roccasecca ha speso in avvocati per opposizioni a vario titolo contro la MAD srl, € 300.000 (trecentomila), per ottenere NULLA ( nè chiusura, nè blocco degli invasi)...
icittadini di Roccasecca se li potevano risparmiare?
Il sindaco ha detto: Atti dovuti, anche se consapevoli dei soldi buttati nelle tasche degli avvocati.
Ma quante campagne elettorali acchiappavoti per la benedetta «Discarica» ? Ricordate la ex Dipietrina locale ora Piddina, la Anna Maria Tedeschi, che ci si è guadagnata pure i galloni di on.le Regionale Laziale ?

Terzo Colpo di scena: la TASSA UNICA COMUNALE -IUC-( IMU-TASI-TARI), aliquote stellari, senza esenzione prima casa concessa in comodato d' uso ai figli e senza esenzioni proprio, se non delle famiglie residenti nel raggio di tre Km..... percentuali assurde.... ma, a detta del Vice Sindaco, assessore al bilancio, Carmine Guerrino Torriero, sacrifici necessari per rispettare gli equilibri di bilancio, in nome della spending review.
Quando si tratta di mettere le mani nelle tasche dei cittadini:- ci dispiace, non volevamo, ci hanno tagliato i fondi statali, chiediamo un sacrificio, un piccolo sforzo-.
Quando si tratta di accontentare amici e parenti si sciale e non ci si pensa proprio.

Quarto colpo di scena : Il sindaco, diventato diventato tecnologico, si è scaricato da internet alcune attività dei comuni virtuosi, sedi di discariche, da cui hanno tratto dei veri e propri vantaggi economici per tutta la popolazione.
In parole povere vuole far diventare la Discarica di Cerreto da finanziatore occulto (acquisto non si sa se regolare o meno, dell' ex mattatoio sequestrato per rifiuti incontrollati) a finanziatore palese.

Caro Sindaco Giorgio e cari Consiglieri tutti, ma quando date incarichi a manetta, ad avvocati, tecnici, ditte, imprese, giornalisti, la storia della spending review, non ve la ponete proprio, come pure quando avete chiamato direttamente i Responsabili degli Uffici Ragioneria e Polizia Locale, mica vi siete posto il problema del risparmio, per casse deficitariè ?!?!?!
Era proprio necessario spendere per tutti e due 150mila euro e rotti per qualifiche di D3-D6, oltretutto illegittime e si deve appurare se pure illegali?
Era una priorità spendere € 5.000 per un giornalista pubblicista che pare faccia eclusivamete pubblicità al Sindaco?
Era proprio necessario spendere € 25.000,00 per il III Concorso Flautistico ?

NON SAREBBE ORA DI FINIRLA CON LE TASSE E COMINCIARE A TAGLIARE I COSTI DELLA CASTA COMUNALE, OLTRETUTTO ILLEGITTIMA ED ILLEGALE ?
W ROCCASECCA ....W I ROCCASECCANI