14 lug 2014

IL LIBRO DEI SOGNI DELLE OPERE PUBBLICHE

E' tempo di bilancio preventivo 2014 e la legge impone di redigere, propedeuticamente,  la programmazione dei lavori pubblici anni 2014-2015-2016, a corredo dell' importante documento contabile....nella programmazione, inserite solo le opere effettivamente realizzabili come stigmatiazzato dal Revisore dei Conti, Rag. Delli Colli ?












Boh! Dubbi e perplessità, ci sono tutti, visto e considerato che la programmazione redatta dal Resp. dell' Ufficio  LL.PP, raccordata con il resp. dell' Ufficio Economico, è un quasi copia ed incolla di quella dell' anno 2013 che alla fine della fiera ha fatto relazionare al Revisore dei Conti:- lo scostamento del 99% tra previsione ed impegni non rientra nella normale fisiologia della gestione del bilancio di un ente locale, invitando l' ente ad inserire nella programmazione solo le opere effettivamente realizzabili.
Con atto di giunta n. 56 del 23 giugno 2014, il Sindaco Giorgio ed il suo esecutivo, meno Claudio Rezza, assente, deliberano di adottare gli adeguamenti al programma triennale 2014/2016 che riguardano l' inclusione degli interventi finanziabili con il programma «scuole» della presidenza del Consiglio dei Ministri e con entrate regionali da finanziamenti richiesti, nonchè da altri cespiti propri.
Tale programma triennale, redatto e sottoscritto dal Resp.Ufficio Lavori Pubblici, geom. Antonio Antonellis, scheda n 2,  allegata all' annuale documento importantissimo del conto preventivo 2014, di cui fa parte integrante, mostra, ad un attento analista, ma pure ad uno superficiale, qualche ragionevole dubbio circa la reale fattiva esecutorietà che auspico venga fugato, prima dal Revisore dei Conti, Rag. Delli Colli, e poi  dai consiglieri di opposizione, al momento opportuno, in sede di approvazione consiliare.
Il gonfiamento delle poste è così palese che anche uno studente  di ragioneria, alle prime armi, sarebbe in grado di accorgersene,  per non sottacere qualche piccola falsità, falsità che va ad inficiare tutto l' architrave del Bilancio 2014.
Esempi di gonfiamento :
-«La sistemazione delle scuole (cfr comunicazione PCM € 250.000».
Ma non erano € 150.000 i finanziamenti stanziati dalla PCM, senza considerare che, molto probabilmente siano addirittura € 90.000 (MIUR) ?
- Quel Project financing per ampliamento cimitero di € 4.000.000 che sono anni e anni in preventivo come tutte le 22 opere i cui finanziamenti sono stati chiesti e richiesti alla Regione Lazio e mai ottenuti e se ottenuti restituiti alla Regione per opere non eseguite?
Ma le novità in lista dei sogni: Il museo presso la Casa San Tommaso € 150.000, la Ristrutturazione impianto elettrico al LED € 250.000, completamento impianto elettrico al LED € 250.000.
Tale completamento è per caso la Via del Vice Sindaco, Filomeno Lorini?
Dubbi, dubbi, dubbi, tanti dubbi, circa la veridicità e la fattibilità di avere i finanziamenti per spenderli nelle opere pubbliche di cui al programma triennale 2014-2016, propedeutico al conto preventivo 2014.