Translate to:

16 lug 2014

SI DIFFERENZIA MA NON SI RISPARMIA

Misteri della Giunta Giorgio, che, un giorno sì e l' altro pure, dai social e dai media,  si pompa con le percentuali davvero soddisfacenti della Raccolta Differenziata Porta a Porta, targata Sangalli Giancarlo & C, ma le tariffe TARSU-TARES-TARI sempre stellari.

Dopo i numerosi spot pubblicitari del Sindaco Giorgio della raccolta differenziata porta a porta pari al 70-75%, ieri sono arrivati i report mensili, ridimensionati e ben lontani dal 70-75%, millantati,
comunque abbastanza altini.
La propaganda di «Regime» direttamente dal Capo indiscusso, sulle percentuali della differenziata, da report in possesso degli uffici comunali: 64,03% a febbraio; 65,09% a marzo; 63,34% ad aprile; 63,94% a maggio, a cui va ad aggiungersi un più 5% della raccolta indumenti usati che si svolge ogni 15 giorni.
Complimenti ai Roccaseccani che diligentemente hanno imparato presto a separare umido, carta, plastica, secco.
Quindi, tale pratica civile che inorgoglisce molto il Sindaco Giorgio, fa bene all' ambiente ed alla salute è cosa assodata....
Il Sindaco Giorgio informa e si vanta per il lavoro dei cittadini-contribuenti, diligenti, ma queste percentuali da sballo quali benefici ai Roccaseccani?, oltre a Roccasecca più pulita (?).
Allora Sindaco,  ci chiarisca le idee, con concretezza:- « Il 65% differenziato è stato venduto dalla Sangalli ? ed il 15% del ricavato è entrato nelle casse comunali ?.....gli uffici avranno pure questi report o no?
Sindaco, e della tracciabilità dei Rifiuti, ne vogliamo parlare ?
Che fine fanno i rifiuti differenziati dalla casa dei cittadini di Roccasecca che si stanno prendendo la briga di differenziare, sopportare le puzze nelle case ?
Dove finiscono, dove si lavorano  e qual' è il guadagno della ditta Sangalli che sta facendo la differenziata con tali report?..... 
Gli operatori ecologici dipendenti del Comune di Roccasecca, cosa stanno facendo ? quali servizi svolgono? sono utilizzati o sotto utilizzati ? (fanno, per caso, il servizio di pulizia delle strade che dovrebbe  competere alla Ditta San Galli Giancarlo, come era prescritto nel bando di gara). E i controlli chi li fa? Cap. 18 “Vigilanza – Controllo – Penalità.
Questi quesiti attendono una risposta seria e precisa, visto che con tali percentuali, il risparmio delle tariffe, prima TARES ed oggi TARI dovrebbe essere sostanzioso....o no?
O i risparmi non ci sono perchè i soliti idioti pagatori, devono pagare pure la «Munnezza» di qualche BENEAMATA ASSOCIAZIONE ?