Translate to:

31 lug 2014

RICOMINCIA IL «TRACCHEGGIO» CON L' UNIONE CINQUECITTA'

Potendo scegliere, ex DLgs 66/2014,  tra Provincia di Frosinone  e  Centrale di committenza dell' Unione Cinquecittà, il consiglio sceglie quest' ultima.  

Il Consiglio Comunale del 30 giugno u.s. , delibera di affidare all' Unione Cinquecittà l' espletamento delle procedure indicate nel DLgs 66/2014 convertito in Legge 89/2014 inerente la gara d' appalto «gestione, riscossione dei tributi ordinari e straordinari del Comune», con la possibilità in capo all' Ente di affidare, in tutto o in parte l' intero iter.
E con questo ultimo cavillo il Governo Giorgiano si è lasciata la via di fuga dall' Unione, come accadde nel lontano 2011, con il traccheggio dell' affidamento della gara d' appalto della Raccolta Differenziata Porta a Porta adesso sì adesso no,  e poi, ecco data alla Sangalli Giancarlo& C. nel 2013.
Comunque, siamo solo all' anteprima della II sceneggiata di con l' Unione, dove esiste una Centrale di Committenza dei servizi che dovrebbe indire una gara d' appalto per la «gestione e riscossione dei tributi Comununali », cui il Comune di Roccasecca ha deliberato di aderire, con riserva.
Secondo alcuni cittadini, il Comune di Roccasecca, avrebbe dovuto mettere i paletti all' UNIONE CINQUECITTA': «Ci serviremo della Vs. Centrale di Committenza, quando L' Unione annullerà l' aumento illegittimo della quota associativa di 5 euro a cittadino di Roccasecca».
L' Unione Cinquecittà, prima deve deliberare di annullate i 40mila euro che esige dal Comune di  Roccasecca e poi si è disponibili a servisi della Centrale di Committenza per tutti i servizi. Un Sindaco che fa gli interessi del suo Paese, come minimo avrebbe dovuto mettere questi paletti nello scegliere a chi far curare l' appalto della riscossione delle tasse comunali.