Translate to:

16 ott 2014

IL DECLINO DI « RE GIORGIO GIOVANNI»

Il Sindaco di Roccasecca (FR), Giorgio Giovanni è stato ex esponente di spicco del  Partito Democratico (?), quando era sotto l'ala dell' ex europarlamentare, Francesco De Angelis..... ora riceve solo «niet» 

L' irreversibile declino del Sindaco di Roccasecca è sotto gli occhi di tutti, appena si propone per qualche poltrona, lo bocciano pure  gli stessi amici di Partito, non lo vuole più nessuno e non lo vota più nessuno, forse lo spessore era un derivato-succedaneo del De Angelis ?
Arrivati a questo punto, se ne deve fare una ragione, sta combiando tanti di quei disastri a Roccasecca che non si contano proprio più, tanto che i suoi concittadini, anche gli stessi che lo hanno votato e fatto acclamare sindaco, hanno aperto gli occhi e oggi montano la protesta e urlano « VAI A CASA TU E LA TUA GIUNTA!», hai disatteso le nostre aspettative! ci hai ingannato con il buon governo che è un pessimo governo, il peggiore di tutti !
TASI-TARI-IMU con aliquote al massimo e senza detrazioni di legge esenzioni fissate alla soglia di 5 euro e non 12 euro come da legge....ACEA con i rincari del consumo dell' acqua, bene primario della natura, approvati anche dal Comune di Roccasecca......  UNIONE CINQUECITTA' con le quote associative quadruplicate solo per Roccasecca, passate a 1 euro a 5 euro a cittadino roccaseccano, complessivamente 40mila euro all'anno sul groppone degli stessi, senza ricevere ALCUN SERVIZIO.
LA RETE DEL SERVIZIO IDRICO NON COPRE TUTTA LA CITTA' (ultima segnalazione ad Anna Maria blog)....vergogna!
Insomma, i Roccaseccani, in modo palese o in sotto sotto, denunciano il suo governo che come una barca sta imbarcando acqua da tutte le parti e l' affondo è vicino.
Roccasecca non ne può più, per l' affossamento culturale-sociale-economico e per le figuracce che il I° cittadino va accumulando oltre confine.
Nessuna poltrona è stata riservata al Sindaco di Roccasecca, Giovanni Giorgio, nè alla SAF, nè alla Provincia e neppure alla Presidenza all' Unione Cinquecittà, tanto ambita, gli è rimasta solo quella di sindaco, ma anch' essa traballante in un mare di guai, è quanto si vocifera per il Paese.