02 ott 2014

LA RIVINCITA DEL PARROCO INVISO AL « POTERE ROCCASECCANO»

Don Domenico Buffone, ex parroco scomodo per l' Amministrazione Giorgio, ha concelebrato la Santa  Messa con Papa Francesco nella chiesa di Santa Marta, notizia dell' Osservatorio Romano.
Papa FRANCESCO e Don DOMENICO BUFFONE
Papa Francesco, il grande umile Papa, amato e stimato da tutti, credenti e non credenti, ha riconosciuto in Don Domenico Buffone un Pastore simile a Lui, amorevole, compassionevole vicino alla comunità, con l'  insegnamento di Cristiana testimonianza e lo ha voluto al suo fianco a concelebrare la Santa Messa.
Uno schiaffonone bello e buono all' Amministrazione Giorgio che lo ha perseguitato in tutti i modi ed in tutte le maniere, portandolo persino in Tribunale.
E' vero, non era un Parroco docile e facilmente addomessticabile dal «piccolo potere Roccaseccano», solo orgoglioso Ministro di Dio dedito alla sua Mission di Pastore di Santa Romana Chiesa.
Per questo, forse, addirittura segnalato alla Curia Vescovile di Sora-Aquino per l' allontanamento.
E' stato costretto ad andare via o lo hanno mandato via?
Fatto sta che al suo lascio nessun tributo, nessun  ringraziamento, nessun festeggiamento per l' umile sacerdote Don Domenico, solo «festini  hollywoodiani», denaro della Collettività Roccaseccana, per il nuovo arrivato Don Giandomenico Valente, molto accomodante ed accondiscente con la Giunta Giorgio che gli ha persino regalato 8mila euro con le tasse aumentate.
Comunque, se il «Piccolo Potere Giorgiano» lo ha maltrattato i cittadini lo ricordano con molto affetto e riconoscenza per il Servizio Pastorale Svolto:
Riporto le toccanti parole di ringraziamento dell' Ing. Giampaolo Di Rollo  rivolte a Don Domenico Buffone ed Don Ercole Di Zazzo al momento dell' addio alla Parrocchia SS.Assunta:

GRAZIE per la fede che hanno saputo trasmettere con i loro insegnamenti e soprattutto con l’ esempio, assumendo spesso anche il ruolo scomodo di “voce che grida nel deserto”.
GRAZIE soprattutto per l’attenzione che hanno saputo dedicare a tutti indistintamente e per l’amore con cui hanno cercato di avvicinare a Dio i bambini ed i ragazzi (gli amici di Pinocchio) perché, usando le parole di Don Bosco a loro tanto care, “ l’educazione è questione di cuore”.
GRAZIE ai nostri parroci operai, che come formiche silenziose e laboriose, si stanno spendendo ancora in questi giorni per ultimare le opere iniziate.
GRAZIE per aver segnato in maniera indelebile la storia della nostra comunità che ruota intorno alla Parrocchia della “Beata Vergine Maria Assunta in Cielo” di Roccasecca Scalo.

I Roccaseccani, devono  amaramente constatare e farsene una ragione, che per gravi responsabilità dell' Amministrazione Giorgio Giovanni, hanno perso Don Domenico Buffone,  un Don di Valore Umano ed Ecclesiale, riconosciuto anche da Sua Santità, Papa Francesco