05 mag 2012

L' IMU, IN SALSA ROCCASECCANA,

L' IMU, IN SALSA ROCCASECCANA, sottotraccia, per pochi intimi,  e...forse chissà... all' ultima ora il botto per i Cittadini-Contribuenti sarà comunque forte, vista la situazione disastrata delle casse comunali e l' inefficienza ed inefficacia del settore economico-finanziario.

Il 30 di aprile u.s. sono scaduti  i termini “ufficiali” per l’approvazione del bilancio consuntivo del 2011, ma il comune, da tale data,  ha altri 30 giorni di tempo per redigere il rendiconto del 2011 e  solo al termine dei quali la Regione dovrà nominare un commissario ad acta che risolverà il problema. Il tutto, ovviamente, a carico dei contribuenti-cittadini di Roccasecca.
E' da tenere presente che, la mancata approvazione del bilancio consuntivo, di fatto, blocca quello di previsione per il 2012, bilancio che tra l’altro dovrà prevedere la nuova imposta comunale, Imu, e che vedrà per la prima volta l’applicazione dell’addizionale Irpef.
Quindi i  due bilanci sono,  strettamente correlati,  anche perché in base alle risorse provenienti dal conto consuntivo, il comune dovrà stabilire le aliquote da applicare ai contribuenti sia per l’Imu sia per l’addizionale Irpef.
Siamo al 5 maggio e la Giunta ha altri 25 giorni per approvare e portare in Consiglio il Bilancio Consuntivo.
Sicuramente, l' Uffico Ragioneria, sotto la direttiva del Vice Sindaco, Assessore al Bilancio, Economista, Prof. Carmine  Guerrrino Torriero, starà confezionando il documento economico consutivo e riuscire ad approvarlo nei termini di legge per non incorrere nel Commissariamento ,nello stop dell' IMU e Add. Irpef  compensative dei  pesanti tagli ai trasferimenti agli Enti Locali previsti dalla finanziaria.
Ma di tutto questo lavorìo alla cittadinanza attiva non è dato sapere nulla neppure ai Consiglieri di Opposizione che pare  non abbiano, neppure loro, ricevuto alcun documento circa aliquote IMU e Add. Irpef sul quale avviare il dibattito, poiché non è stato approvato neppure lo schema del consuntivo.
Il timore, manifestato  dal Consigliere di opposizione del "LA DESTRA", arch. Antonio Abbate,   è che il bilancio arrivi in commissione e poi in consiglio comunale proprio a ridosso della data di scadenza, il 30 giugno, circostanza che ne farebbe un bilancio blindato agli eventuali emendamenti che potrebbero provenire dall’aula consiliare.
Insomma, siamo alle solite ......tipo PAPOCCHIO TARSU 2011....a proposito a quanto ammonterà la posta in entrata in consuntivo ?