10 ott 2012

"L'AZZECCA-GARBUGLI" DIPIETRISTA,

"L'AZZECCA-GARBUGLI" DIPIETRISTA,  Vincenzo Maruccio, capogruppo IDV alla Regione Lazio, è  indagato per peculato....pare che si sia appropriato, al pari di Fiorito (PDL) di 700mila euro- Avrà ancora titolo per venire al Tribunale di Cassino a difendere la collega  "BATTIMPETTO" sub iudice per "DIFFAMAZIONE"?
Vincenzo Maruccio
A.M. Tedeschi

Un' altra bomba di ladrocinio di soldi pubblici ha sconquassato, questa mattina,  i cieli di Roma e del Lazio e questa volta scoppiata in casa Dipietrista.
Le Fiamme Gialle (che ringraziamo di cuore per il lavoro di pulizia politica), irrompono e perquisiscono lo Studio alla Pisana e le case di Roma e Maierato, in provincia di Vibo Valentia,  di  Vincenzo Maruccio- Capogruppo Regionale-Segretario Regionale-Tesoriere Regionale dell' IDV.
Al TUTTO "IO" REGIONALE ....addirittura CONTROLLORE DI SE STESSO, dell' Italia dei Valori il pm Stefano Pesci gli contesta un ammanco di 700 mila euro, di cui 500 attraverso 30 bonifici sui suoi cinque conti personali e 200 mila di prelievi in banca, prelevando il denaro dal Conto dell' IDV regionale della Banca dell’Artigianato. (che ci avrà fatto con questa montagna di soldi pubblici,  nostri ?)
I bonifici sono stati effettuati con descrizione generica (senza cioè menzionare l’art 8 sulle spese elettorali come aveva fatto Fiorito) e Maruccio risulta l’unico delegato a operare sul conto dell’Idv.
In pratica si sospetta che prendesse i soldi per farsi i fatti suoi, come Franco Fiorito del Pdl.
E pensare che quando fu contestato al Fiorito, neppure una ventina di giorni addietro,  quello che oggi i Militi hanno contestato  a Lui il suo commento lapidario fu:"Il reato che viene contestato a Fiorito è gravissimo", e invitava Fiorito e Polverini a dimettersi.
Ora, Fiorito sta in galera e la Polverini si è dimessa e le "mammolette" del Laziogate, una ad una, auspico che facciano la stessa fine.
L' inizio lascia ben sperare: I duri e puri Dipiestristi, quelli  che predicano bene, facendosi paladini, solo a chiacchere, della legalità, della trasparenza e del buon agire per il "bene comune", ma come spesso e volentieri si appura, razzolando malissimo, tanto che, ogni tanto vengono pure pescati con le mani nella marmellata e/o pizzicati per intrallazzi vari.
Il Maruccio (IDV)  è classe ’78, quindi giovanissimo, è stato  assessore della giunta Marrazzo prima alla Semplificazione amministrativa e poi ai Lavori Pubblici e socio dello studio Scicchitano, già in passato coinvolto in un’inchiesta della magistratura: il capo, Sergio, era presidente di LazioService e si è dimesso in seguito all’indagine sulla presunta evasione fiscale di cui vennero accusati Cesare Pambianchi e Carlo Mazzieri.
In una recente passata serata di Ballarò, la già dimissionaria Governatrice del Lazio, Renata Polverini, di fronte a Di Pietro lo rese edotto di una denuncia sporta contro il Maruccio:   «Abbiamo denunciato un tuo ex assessore – disse la Presidente – alla Corte dei Conti perché fece prendere un arbitrato, sulla Roma-Latina, ad un socio del suo studio legale».
Secondo l’accusa, infatti, LazioService fece una falsa fatturazione di 1,2 milioni di euro: «Solo una banale contestazione sulla mancata dichiarazione di un compenso relativo ad una prestazione professionale» disse il reo.
Quindi, l' Azzecca-garbugli, Vincenzo Maruccio del Partito di Di Pietro  è recidivo alle leggerezze intrallazzatorie che violano la legge.
Ora pare che si sia dimesso da tutti gli incarichi, e lasciamo che la magistratura svolga il suo compito....
Consiglio all' On. Presidente dell' IDV,  Di Pietro, di vigilare meglio sull' operato dei collaboratori: meno proclami, meno spot e più trasparenza e non come fa la Dipietrina Locale che  non pubblica on-line i  Redditi ed il Patrimonio come da legge e da regolamento regionale e poi spottizza le sue rinunce alle prebende,  fino a qualche giorno addietro mai pervenute all' Ufficio di Presidenza della Regione Lazio.
Intanto l' ETICA DELLA POLITICA, ancora una volta, viene messa all' indice dal POPOLO SOVRANO.
        A.M.T. e NATASCIA DI GIORGIO. Ma che c'azzecca ??? c'azzecca , c'azzecca