28 ott 2012

PALAZZO STACI, CONTIGUO A PALAZZO ROSSINI,

PALAZZO STACI, CONTIGUO A PALAZZO ROSSINI, messo in rete sulla pagina di facebook da Francesco Rossini ieri, 27 ottobre 2012, per l'uso del legno nel restauro e non per le cause pendenti, contro la Staci,  presso il TAR di Latina e presso il Tribunale di Cassino, 

Ing.Staci Giuseppina e Francesco Rossini
che, a questo punto, mi corre l' obbligo di propagandare, a salvaguardia della   la mia onorabilità e del mio diritto proprietario leso, visto che quei lavori in legno sono stati eseguiti in aperta violazione della  legge Urbanistica di Roccasecca e del diritto di proprietà privata.
Avrei preferito tacere,  come fatto fino ad ora,  non mettere in rete le diatribe private con la vicina di casa, presunta abusivista, secondo l' Ufficio Tecnico di Roccasecca e violatrice del Diritto Proprietario, secondo la sottoscritta Anna Maria Rossini, parte lesa da quella costruzione in legno che invade il mio tetto per circa 2 metri e per l' ampliamento delle finestre che si affacciano sul mio terrazzo impipandosi della violazione della  privacy, ma a quelle foto hanno sortito l' effetto di mettere in Piazza la VERITA' sull' esecuzione dell' opera in contestazione davanti al TAR ed al Tribunale di Cassino.
Non capisco le ragioni che abbiano spinto il  Francesco Rossini a dare pubblicità al Palazzo Staci ed all' ingegnere-proprietaria-benestante del manufatto ampliativo ed invadente il PALAZZO ROSSINI confinante, per cui abusivo.
Lo studente in architettura, Francesco Rossini, non ha visto la sopraelvazione invadente il tetto del Palazzo Rossini ? Come mai non ha fotografato tale invasione del legno e l'aperura del finestre sul terrazzo del Palazzo Rossini?

Comunque, riporto il commento di mio marito Mauro   Mauro Ferrari al book fotografico del Francesco Rossini al Palazzo Staci :  Per le modifiche apportate al sopramenzionato fabbricato è stata elevata denuncia  dal Comune di Roccasecca al TAR di Latina e dalla Dott.ssa Anna Maria  Rossini, denuncia presso il tribunale di Cassino, per opere lesive della sua propietà. Voglio rigraziare  Francesco Rossini, per aver messo in rete questo servizio fotografico,prontamente copiato.

Posso solo aggiungere, che confido nella Giustizia Amministrativa e Civile ed allo studente in archiettura, Francesco Rossini, di aver reso un cattivo servizio pubblicitario all' ingegnere Staci, a sè stesso, al suo partito di riferimento -IDV- e, cosa più grave,  alla sua famiglia Rossini.
P.S.Il Post  messo in rete sulla pagina di facebook da Francesco Rossini ieri, 27 ottobre 2012,   E' STATO RIMOSSO