Translate to:

27 mag 2014

70° ANNIVERSARIO della LIBERAZIONE...da chi?

L' Amministrazione Giorgio, anche per il 70° Anniversario della Liberazione di Roccasecca 25 maggio 2014, con svelamento di lapide ai caduti alla Piazza Unità D' Italia- Loc. Bivio-,  non ha agito in trasparenza, con il non rispetto della giornata di silenzio elettorale e senza delibera di giunta, con le opportune coperture. 

Con la delibera di giunta n 43 del 06.05.2014, avente ad oggetto: «Iniziative in occassione del 70° anniversario della liberazione della città di Roccasecca 25 maggio 1944 - 25 maggio 2014, con allegato  programma delle celebrazioni, redatto dall' assessore alla cultura, Alessandro Marcuccilli, il Sindaco Giorgio Giovanni e gli assessori all' unanimità, deliberavano di dare attuazione al programma delle iniziative inerenti la commemorazione della Liberazione della Città di Roccasecca e  contestualmente demandavano al Resp del 3° settore di predisporre l' impegno di spesa di € 2.300,00.
Il programma redatto dall' assessore Marcuccilli  ed approvato dalla giunta con la suddetta delibera n. 43/2014 prevedeva solo due giorni di celebrazioni 23- 24 maggio  ed escludente, quindi,  il giorno 25 maggio, giorno dell' Election Day.
Foto : Tommaso Marsella

Ma proprio il 25 maggio u.s., con una  cerimonia di grande valore simbolico, alla presenza del prefetto di Frosinone Emilia Zarrilli, del commissario straordinario della Provincia di Frosinone Giuseppe Patrizi, del parroco della chiesa di S. Maria Assunta allo Scalo, mons. Giandomenico Valente, del sindaco di Aquino Libero Mazzaroppi, del vicesindaco di Villa S. Lucia Tommaso Nardoianni, dei rappresentanti delle forze armate, dei carabinieri, delle associazioni combattentistiche e di volontariato, del mondo della scuola e di tanti cittadini.
il sindaco Giorgio (PD) ha  inaugurato, con svelamento,  il monumento che ricorda il sacrificio e le vittime, civili e militari, degli alleati come dei nazifascisti.
Non era il caso di rimandare tale cerimonia della domenica elettorale, oltretutto  non prevista dal  programma dell' assessore alla cultura Marcuccilli e non deliberato dalla Giunta ?
La parte dell' Amminstrazione Piddina di Roccasecca (sindaco e vicesindaco), le ha escogitate tutte e  proprio tutte,  per la campagna elettorale del candidato Ciociaro alle europee,  nella circoscrizione di centro, Francesco de Angelis, compreso il tour negli uffici del Comune per un saluto ai dipendenti (rumors paesani), ma con esito, putroppo negativo, non essendo stato eletto parlamentare europeo.
Comunque, sembrerebbe ravvisarsi, in questa manifestazione, non programmata, altra violazione di legge perpetrata dall' Amministrazione Giorgio ai danni dei cittadini di Roccasecca, come le passate  occupazioni  sistematiche  delle strutture pubbliche (biblioteca comunale e delegazione comunale)  per l' uso privato delle primarie del  Partito Democratico.
La presenza alla cerimonia del 25 maggio, giorno di elezioni, del Commissario della Provincia di Frosinone, Giuseppe Patrizi e del prefetto  Emilia Zarrilli, presumibilmente, la cerimonia commemorativa del 70° anniversario si poteva tenere, ma loro lo sapevano che non era in programma e non era stata deliberata ?
Foto : Tommaso Marsella


PROGRAMMA 

VENERDI 23 MAGGIO
Ore 10.30 – Palestra Scuola Media “S.Tommaso”
“Scuola, libertà, cittadinanza” incontro con i ragazzi dell’IC Roccasecca.

Ore 18.00 – Sala San Tommaso
“Roccasecca città aperta”
Inaugurazione mostra fotografica

SABATO 24 MAGGIO
Ore 10.30 – San Vito Vecchio
Omaggio ai soldati Canadesi caduti nella battaglia del Melfa

Ore 18.00 – Sala oratorio parrocchia S.M. Assunta
“La liberazione di Roccasecca”