23 mag 2014

L' ALLEGRA GESTIONE BENEFIT AMBIENTALE DELLA MAD SRL

La discarica di Cerreto, da determinazione di ricognizione dei residui attivi n. 9 del 09.04.2014, del Resp. del  2° settore, dott. Marcello Lanni, non verserebbe 1milione e passa, al Comune di Roccasecca, anni 2008-2010-2011-2012-2013
MAD s.r.l.
«La Voce di Roccasecca Libera», esprime le proprie perplessità in merito a tale incresciosa situazione creditoria che oltretutto, al consiglio comunale, ha avuto un riscontro diverso da quanto determinato dal Resp. Economico, dott. Lanni nella ricognizione dei residui attivi, come detto dal 2008 al 2013 nei residui per oltre 1milione di euro.
Il  Consigliere Giuseppe Sacco, al Consiglio Comunale u.s., ha dato una versione diversa, circa i Residui Attivi riguardanti il «benefit ambientale» da quella sopradescritta.
A parte che il Consigliere Sacco ha preso in considerazione le sole annualità  2012-2013, rilevando un residuo del «benefi ambientale» accerato di € 700.000, contrariamente, continua, a quanto riferito dal responsabile del servizio ragioneria che in relatà ha accertato residui di soli 150.000,00. 
Ma da dove spuntano questi 150.000 residui riferiti dal Resp. Economico del 2° settore al consigliere Sacco, se, nella ricognizione dei Residui Attivi di cui alla det. n. 9/2014 pubblicata all' albo pretorio on-line il 23 aprile u.s.lo stesso responsabile dell' Ufficio ragioneria ha dato queste risultanze? 

Benefit Ambienate -residui attivi-
2008-  €  13.519,83  
2010 - €  82.065,69  
2011 - € 278.455,68  
2012 - € 435.000,00  
2013 - € 245.000,00 

«La Voce di Roccasecca Libera», a parte che cercherà di chiarire l' effettiva posizione creditoria della Mad srl in merito al benefit ambientale, ma andrà oltre nell' esigere che i cittadini di Roccasecca, penalizzati da questa insistenza nociva e pericolosa, per lo meno, vengano risarciti di più con l' esenzione dalla TARI, visto che l' Amministrazione non usa il «benefit ambientale» per risanare l' ambiente.