Translate to:

15 mag 2014

IL SINDACO GIORGIO QUERELA LA BLOGGER ANNA MARIA ROSSINI

Il Pubblico Ministero, dott.ssa Armanini- ARCHIVIA- perchè le frasi indicate come diffamanti rientrano nell' ambito della critica politica che può anche essere molto aspra ed accesa.

Con profonda amarezza, sono venuta a conoscenza di essere stata iscritta nel Registro Generale Notizie Reato (R.G.N.R) n. 805/14, in seguito a denuncia-querela del Sindaco di Roccasecca, Giovanni Giorgio, ritenendosi offeso e diffamato dai post di AnnaMaria Rossini Blog sulla vexata quaestio «Raccolta differenziata porta a porta con la Sangalli Giancarlo  & C. SRL e non con l' Unione Cinquecittà», e solo per un semplice vaffa, detto de' core, papele, papele :-  «Sindaco Giorgio vaffanculo tu e tutti quelli che ti danno 100 euro richiesti dal dott. Munno».
insomma, per un semplice vaffa, il Sindaco Giorgio ricorre alla facile querela contro una onesta e libera sua concittadina, dalla critica politica aspra ed accesa (cit. dott.ssa Armanini), fondata, peraltro su fatti ed atti per il quali il Sindaco della querela facile, avrebbe dovuto prendere in seria considerazione le «PROPRIE DIMISSIONI E QUELLE DELLA SUA GIUNTA».
Per un VAFFA si è sentito colpito nella onorabilità e dal post «Clean City» e retro avrebbe ravvisato «infamia» ed «oltraggio».
Il rispetto dei cittadini, dove è finito? All' onorabilità della politica chi ci pensa? E poi, a chi sta a cuore la Trasparenza del Palazzo Boncompagni, il Sindaco aum aum gliene dice di peste e corna, e dai giornali : «Non presto il fianco ad Anna Maria Rossini che, come personaggio politico non conta niente ».
L' immagine del Sindaco di Roccasecca, Giovanni  Giorgio, con questa denuncia- querela n. 805/14, archiviata dalla Procura di Cassino,  ne esce, come minimo, semplicemente offuscata e sotto-dimensionata.
Un sindaco, che non ha il coraggio civile di colloquiare con i suoi concittadini, relazionarsi con la «Blogger» che lo affronta a viso aperto, ma Le spara, vigliaccamente, denunce-querele (ndr archiviate) con dispendio di denaro pubblico ad avvocati, suscita solo pena, pietà e compassione.
Che sia finita in archiviazione, era nella logica giuridica, sociale, umana e politica, visto che TUTTI I POST DI ANNAMARIA BLOG NON SONO OFFENSIVI E DIFFAMATORI.......SEMPLICE DIALETTICA POLITICA
Chi mi ripaga delle ambasce e delle angoscie suscitate dalla notizia? Chi mi ripaga delle spese della consultazione di un legale per le bugie del Sindaco Giorgio? 
ARCHIVIATA