06 mag 2014

L' ARTE PITTORICA VIOLATA

Il Comune di Roccasecca, sotto la sindacatura di Rossini Luciano (ndr, mio fratello),  aveva ricevuto una donazione di circa 40 quadri, dagli eredi dell' artista Messina, ed allestita una sala-pinacoteca  intitolata al maestro....ma ahinoi! sparita la pinacoteca con tutti i quadri.....
ROCCASECCA
Oggi, 06.05.2014, dal quotidiano « L' Inchiesta», l' ex Vice Sindaco Bernardo Forte, che ne aveva curato, con amore e passione,  la catalogazione, in collaborazione con l' Istituto Tecnico Commerciale e l' aiuto di una dipendente comunale, tuona: «Tirate fuori i quadri di Messina», visto che non si vedono più al Palazzo Boncompagni e chiesto in giro, nessuno ricorda o non sa dare risposte precise, circa il catalogo e soprattutto, circa i quadri.
Bernardo Forte aveva un sogno, si legge sul giornale.-  realizzare nella Casa di San Tommaso, sita nella Frazione Castello, una sorta di esposizione permanente o, per meglio dire, l' intento  era quello di dare ai visitatori l’opportunità di ammirare quei dipinti, ora di inestimabile valore, del maestro Messina.
Insomma, il Sindaco Luciano Rossini aveva apprezzato e dato il giusto riconoscimento all' arte e il Forte intendeva continuare per rendere, anche appetibile la Casa di San Tommaso ai Turisti.
A distanza di anni un flash:- Se l' attuale assessore alla cultura dà spazio a tanti artisti locali e si bea del suo assessorato, con una proliferazione di mostre pittoriche alla sala San Tommaso, come mai delle opere d' arte del Maestro Messina, neppure l' ombra?
Assessore alla cultura, Alessandro Marcuccilli, perchè non allestire una mostra permanente con le tele donate dagli eredi Messina  al comune di Roccasecca?
Per la felicità dell' ex Vice Sindaco Bernardo Forte, degli eredi dell' ex Sindaco Luciano Rossini, e di Tutta la Comunità Roccaseccana.....

TIRATE FUORI I QUADRI DI MESSINA!