Translate to:

23 mag 2014

IL FILM NON S' HA DA FARE

L' Amministrazione del Comune di Roccasecca, Patria di San Tommaso, ha vietato le riprese "SAN TOMMASO D'AQUINO, IL DOTTO", nella location del Castello dei Conti D' Aquino  all' Associazione Araldica Contado d'Aquino .....ecco come l' Amministrazione Giorgio, rilancia il Turismo!

 Guido Guidi (1867-1911), S. Tommaso D'Aquino - Busto al Pincio (Roma) - Foto Giovanni Dall'Orto, 29-marzo-2008.

Ricevo e pubblico il messaggio dell' Associazione Araldica Contado D' Aquino, rivolto a tutti i cittadini di Roccasecca 

Gentile Anna Maria Rossini
A chiarimento delle voci riguardandi l'esclusione della città di Roccasecca dal film "SAN TOMMASO D'AQUINO, IL DOTTO", il presidente dell'Associazione Araldica Contado d'Aquino, nonchè regista dello stesso film, Pier Paolo Forlini, pone in evidenza quanto segue:
1. il 13 marzo 2012, fu fatta richiesta scritta al sindaco del Comune di Roccasecca, datata 13 marzo 2013, con protocollo nr.2262, dove si richiedeva l'autorizzazione per le riprese cinematografiche sulla vita di San Tommaso nella stessa città di Roccasecca. A questa richiesta, non fu data alcuna risposta.
2. Seguì una seconda richiesta scritta, datata 22 aprile 2013, protocollata il 24.04.2013, con nr. 3569, indirizzata al sindaco del Comune di Roccasecca, all'Assessore alla Cultura e al Comandante dei VV.UU.. Nemmeno a questa richiesta fu data alcuna risposta. Si pensò quindi di telefonare al Comune per parlare personalemnte con un responsabile. Dopo un primo incontro tra il sottoscritto, la costumista e un assessore del Comune di Roccasecca, ci fu un secondo incontro per definire il giorno delle riprese; ma alla domanda dell'assessore: "dove facciamo nascere San Tommaso?".
La risposta del sottoscritto fu "Nella Contea di Aquino", (poichè all'epoca, come anche gli altri comuni odierni, anche il territorio di Roccasecca apparteneva ad Aquino). Da ciò, scaturì la risposta dell'assessore: "Se San Tommaso non nasce a Roccasecca, nessuno vi darà l'autorizzazione per le riprese".
Il presidente, a nome di tutta l'associazione, si scusa con tutti i cittadini di Roccasecca per questo equivoco, non dipeso da noi, poichè il nostro progetto era, ed è quello, anche nei nostri progetti futuri,  di coinvolgere anche Roccasecca.
Nell'attesa di un Suo riscontro, porgo distinti saluti. il presidente Pier Paolo Forlini