01 ago 2014

L' ALLEGRA GESTIONE DELLA GIUNTA GIORGIO

Anche l' Ex Vice sindaco, Bernardo Forte, segnala, alla procura della corte dei conti, nonché
ai servizi ispettivi di finanza pubblica del ministero economia e finanze, per i provvedimenti del caso, due fatti eclatanti di utilizzo del denaro pubblico, che la a Giunta Giorgio poteva risparmiare e/o spendere per sollevare la povera gente, per le le strade groviera o la carta igienica per le scuole. 
Denuncia esplicita e dettagliata quella trasmessa ad Anna Maria Rossini blog, dall' Ex Vice sindaco, Bernardo Forte, per rendere edotta la pubblica opinione di come vengono spesi i soldi dei contribuenti di Roccasecca, alla faccia dello spending review:-70mila euro solo per il dipendente dirottato da Cervaro a Roccasecca, per arcani motivi, e 50mila euro per l' esterno dirigente della Municipale, che non emette ordinanze, non svolge funzione di PS ....totale 130mila euro -

Ricevo e pubblico
Quale ex vice sindaco ed attento osservatore della gestione della cosa pubblica,‭ ‬constatato la manifestata latitanza delle minoranze preposte al controllo dell’attività amministrativa,‭ ‬non posso non portare alla conoscenza della cittadinanza di come vengono spesi i soldi di noi contribuenti.
La giunta comunale con proprio atto ha assunto a far data dal‭ ‬01‭ ‬agosto c.‭ ‬m.‭ ‬e fino al‭ ‬31‭ ‬luglio‭ ‬2015‭ ‬un dipendente del comune di Cervaro con contratto a tempo pieno‭ (‬36‭ ‬ore settimanali‭) ‬con il dispositivo del comando art.‭ ‬14‭ ‬del CCNL/‭ ‬2004‭ ‬impegnando una somma presunta di euro‭ ‬70.000,00‭ (‬settantamila‭) ‬.‭ ‬Fermo‭  ‬restando che detta cifra sommata all’altra utilizzata a‭   ‬fronte dall’assunzione del comandante della polizia municipale alla faccia di quanto previsto dalla legge spending revers‭    ‬è di‭ ‬130.000,00‭ (‬centotrenta mila euro‭) ‬il tutto dal sottoscritto segnalato alla procura della corte dei conti nonché ai servizi ispettivi di finanza pubblica del ministero economia e finanze per i provvedimenti del caso.‭  ‬l’atto n.‭ ‬95‭ ‬del‭ ‬21/07/2014‭ “‬comando temporaneo presso il comune di Roccasecca del dipendente Lanni Marcello‭”  ‬presenta delle palesi illegittimità come nei precedenti contratti stipulati allo‭  ‬stesso dipendente negli anni addietro‭ (‬tempo parziale‭ ‬12‭ ‬ore settimanali‭) ‬.‭ ‬innanzitutto l’amministrazione comunale non ha proceduto alla programmazione del fabbisogno triennale del personale,‭ ‬la figura professionale contrattualizata‭  ‬non è prevista nella pianta organica dell’Ente,‭ ‬ancor più,‭ ‬il regolamento comunale di Roccasecca prevede il massimo apicale nella CAT D1‭ ‬,‭ ‬al dipendente in questione è stato riconosciuto l’inquadramento giuridico ed economico nella cat D3/D6.‭ ‬profilo professionale‭ “‬esperto in attività finanziarie‭”‬.‭ ‬C’è di più e questo sembra una furbizia,‭ ‬il richiamato art.‭ ‬14‭ ‬del C.C.N.L.‭ ‬22/01/2004‭ ‬al comma‭ ‬1,‭ ‬disciplina il rapporto di lavoro per il personale utilizzato a tempo parziale e servizi in convenzione non‭ “‬anche per una parte del tempo di lavoro d’obbligo‭” ‬come riportato nella delibera,‭ ‬ma tassativamente come ha disposto il legislatore‭ “‬e per una parte del tempo di lavoro d’obbligo‭”‬.‭ ‬Per cui il lavoratore del comune di Cervaro al Comune di Roccasecca potrebbe prestare solo attività lavorativa part time‭ ‬.‭ ‬a tal fine va verificata la posizione del comune di Cervaro riguardo alla dotazione organica per quella mansione e‭  ‬se presumibilmente deve stipulare contratti con esterni o,‭ ‬se nel proprio organico sono presenti altre figure con gli stessi requisiti.‭ ‬Resta inteso come nella fattispecie‭ ‬,‭ ‬l’amministrazione comunale di Roccasecca‭ ‬,‭ ‬non ha messo in atto le procedure di mobilità interna o interpellanza dei lavoratori che potevano essere interessati a ricoprire tale ruolo,‭ ‬anche perché in altri settori viene utilizzato con responsabilità di posizione personale di cat.‭ ‬inferiore.‭ ‬Insomma stessa fotocopia dell’assunzione del responsabile del comandante della polizia municipale che a tutt’oggi nonostante la proroga dell’incarico di un anno‭ ‬,‭ ‬è sprovvisto dei requisiti essenziali per poter svolgere tale funzione,‭ ‬e all’assolvimento dei compiti propri della polizia municipale concorre il sindaco firmando‭  ‬ordinanze,‭ ‬intanto al comandante l’indennità di posizione è stata corrisposta per intero.‭ ‬Al riguardo va portato a conoscenza della cittadinanza come viceversa al personale della polizia locale dopo il ripristino della turnazione anno‭ ‬2014,‭ ‬disposizione prot.‭ ‬3110‭ ‬del‭ ‬16/04/2014‭ ‬a firma del segretario comunale e dei relativi turni di servizio predisposti dal comandante in ossequio a tale direttiva,‭ ‬non è stata corrisposta alcuna indennità,‭ ‬anzi,‭ ‬a tal proposito il personale della polizia locale,‭ ‬svolge la propria attività lavorativa attraverso una organizzazione di lavoro per turni,‭ ‬assolvendo in tal senso il debito orario delle‭ ‬36‭ ‬ore contrattualmente previste,‭ ‬oltre al prolungamento dell’orario in caso di manifestazioni o altro e siccome il Comune di Roccasecca nell’istituto dello straordinario non ha copertura finanziaria nell’ambito dei capitoli di bilancio si corre il rischio concreto che il personale attraverso azioni giudiziarie dia corso a contenziosi con la conseguente esposizione dell’Ente a danni erariali.
Bernardo Forte