Translate to:

14 mar 2012

LA LEVA FISCALE NON SI ARRESTA

LA LEVA FISCALE NON SI ARRESTA e gli Italiani, compresi i Roccaseccani,  sempre più poveri; ed in questo scenario occorre  fare quadrato gli uni intorno agli altri con il Comitato "NO TARSU"per combatter la giusta battaglia di legalità ed equità 


e comprendere che non c'è altro modo per superare un sistema incapace di garantire dignità e uguaglianza.
I Roccaseccani, nulla possono fare contro l' aumento dell' Iva, della benzina, dei tagli al sociale, della IMU (imposta sugli immobili), se non stramaledire Napolitano, Casini, Bersani, Alfano e pure Fini anche se non conta  non accusa, per capirci, quelli che sostengono il Governo dei Professori loro supplenti che hanno salvato le Banche, ridotto lo spread e stanno portando alla miseria il Popolo Italiano.
Ma quello che i Roccaseccani  possono fare, nell' ambito Comunale è fare fronte unico con il Comitato "NO TARSU" e mettere in campo azioni a difesa dei cittadini a partire dalla "TARSU 2011" e  controllare i bilanci Comunali di prossima confezione.
Il Comitato è stato accusato di fare solo " casino" ed al Consiglio Comunale nulla ha prodotto, nulla ha fatto.
Premesso che la civica associazione "NO TARSU" è composta da soggetti che si lasciano guidare dal PENSIERO e non dall' ISTINTO e conosce bene il senso del "NOI", individui con senso critico e coscienza democratica e civile,
tutto ciò premesso, si rammenta, agli scordarelli, che la prima azione ragionata contro l' aumento sconsiderato della Tarsu 2011 è stato il Ricorso al Tar Sez. di Latina, la cui decisione si conoscerà il prossimo 10 gennaio 2013; il secondo step la richiesta di sospensione tramite i consiglieri di opposizion Abbate, Sacco, Colantonio, ecc al Consiglio Comunale, che arrogantemente ha detto "niet".
Ma il "niet" non fa certo desistere il Comitato " NO TARSU" dal continuare l' AZIONE RAGIONATA per la difesa del diritto della equa tassazione, in cambio di SERVIZI.
L' Amministrazione Giorgio Bis, non è rispettosa delle esigenze del Popolo Sovrano, non ha visto più il là del proprio naso di raffazzonare SOLDI per l ROSSE CASSE, non ha considerato e non portato alla pubblica attenzione la prossima imposta IMU e l' Irpef Comunale, dono del Governo Monti.
Una " paccata", per dirla alla Fornero, di imposte e tasse cui si va ad aggiungere l' aumento delle TASSE TARSU di Giorgio Bis,  illegittime e vssatorie,  cui bisogna mettere lo stop in tutti i modi ed in tutte le maniere.
E' veramente necessario che i Cittadini di Roccasecca prendano coscienza che questi aumenti TARSU 2011, del doppio, triplo, quadruplo, quintuplo se non si stoppano, andranno avanti per il 2012 aggiungendosi alla IMU e alla Addizionale Irpef.
Ed è per questi motivi, che NON BISOGNA PAGARE l' avviso in scadenza a Marzo, bensì  attendere la notifica della cartella di pagamento che avverrà nei prossimi mesi ed anche contro questa RESISTER-RESISTERE- RESISTERE, nell' interesse dell' economia delle famiglie del POPOLO SOVRANO di ROCCASECCA.