04 mar 2012

"C'era una volta il manifesto del consiglio comunale"

"C'era una volta il manifesto del consiglio comunale" che per la pubblicità, del sensibile  tema, "SOSPENSIONE DELLA TARSU 2011 ", pare sia stato abolito e se si, per quale ragione? Economiche forse ?

Eppure, l' Amministrazione Giorgio Bis, è sempre  prodiga di manifesti di cordoglio per i parenti defunti degli amici,  (es. Anna Fraioli), mentre  si prende il "lusso" di non convocare pubblicamente e con appositi manifesti il consiglio comunale TARSU di Martedì 6 marzo delle ore 11.30.  
Infatti siamo a domenica 4 marzo e praticamente a due giorni dallo storico evento di chiamare alla partecipazione il Popolo di Roccasecca, del Consiglio Comunale in cui si discute  della TARSU 2011, le cui ricadute sociali ed economiche sono di una inaudita pesantezza e l' Amministrazione Giorgio Bis non solo fissa ad un' ora indecente l' inizio del dibattimento (11.30) ma neppure affigge i manifesti per chiamare i Cittadini a Partecipare,  come solitamente fa a tre giorni dalla data  del  Consiglio.
"Non ci si spiega come sia possibile, con tanta leggerezza, eliminare quel diritto così libero e democratico di un cittadino a leggere e prendere parte delle attività svolte in consiglio comunale.
I Cittadini di Roccasecca non devono sapere e non devono partecipare, loro amministrano e basta e lo fanno con arroganza e presunzione.
Ma non sanno che quando ci si candida per un posto al sole si deve essere a disposizione della Comunità 24 ore su 24 ?
Ed è preciso dovere di chi governa assicurarsi che i cittadini siano sempre informati delle attività svolte nell'assise comunale e siano messi nelle condizioni di potervi partecipare ?
Il Comitato "NO TARSU" è venuto a conoscenza del Consiglio Comunale Straordinario, inerente la SOSPENSIONE DELLA RISCOSSIONE DEI RUOLI TARSU 2011, dalla viva voce del consigliere Giuseppe Sacco, della Lista Abbate,  appena ricevuto la notifica di convocazione.
Il Comitato ringrazia il Consigliere di Opposizione Sacco che per rispetto e sensibilità verso la cittadinanza di Roccasecca ha  avvisato e non solo ma anche esplicitato  che la trattazione TARSU era addirittura al punto sei del calendario.
Praticamente, se non ci fosse stato il sollecito interesse di Antonio Abbate e degli amici di Lista ad aiutarci a  proporre ricorso al Tar, se non ci fosse stato il sollecito interesse di Antonio Abbate e degli amici di Lista a presentare istantanza di convocazione del Consiglio Comunale ad hoc, su sollecitazione del Comitato "NO TARSU" , in quanto negato al Comitato stesso dal Sindaco Giorgio, e se non ci fosse stato Giuseppe Sacco che avvisava del Consiglio Comunale i POPOLO BUE DI ROCCASECCA èra all' oscuro delle manovre di Palazzo.
Comunque il Manifesto di convocazione del Consiglio Comunale Straordinario di martedì 6 marzo, ore 11.30,  è stato affisso dal Comitato "NO TARSU" che rinnova l' invito a partecipare numerosi.