01 mar 2012

GUERRA TRA UFFICI

GUERRA TRA UFFICI al Comune di Roccasecca con ricorsi a Tribunali Amministrativi e Tribunali Penali e i Cittadini Pagano le parcelle dei contendenti,  come "Pantalone", e forse con le entrate TARSU 2011 illegittima e vessatoria.

I Cittadini di Roccasecca, in trepidante attesa della convocazione del Consiglio Comunale Straordinario richiesto dai quattro Consiglieri di Opposizione, Abbate, Sacco, Colantonio Tanzilli per discutere  sulla concessione della  Sospensione della Riscossione dei Ruoli Tarsu 2011, si trovano alla ribalta 
della cronaca per l' avviso di garanzia della Procura della Repubblica, con la grave accusa di  "omissioni d' atti d' Ufficio" del  Responsabile dell' Ufficio Tecnico, Arch. Alfredo Fava, su denuncia dell' Ufficio  Comando dei Vigili Urbani.
Una guerra, non tra Uffici, si badi bene,  ma tra persone Responsabili-Dirgenti   degli Uffici che dovrebbero dare esempio di serietà, correttezza, buon lavoro ed empatia lavorativa per una Pubblica Amministrazione degna di questo nome.
Ma alla luce degli ultimi accadimenti, a chiusura di indagini giudiziarie, la Pubblica amministrazione di Roccasecca, altro che modernizzata per ottenere qualità di servizi, è in mano a personaggi con solo forti appetiti carrieristici a tutti i costi e subito.... penalizzanti l' ambiente lavorativo con disagi immani.
Una telenovela che parte da lontano, quando, a Palazzo Boncompagni, vigeva l' ordine, la giustizia..... ed il merito veniva riconosciuto e premiato con avanzamenti di carriera.
E' per merito che la Giunta Abbate promosse apicalmente  tre dipendenti, tra cui il Vigile  Paolo Vicini che divenne così Comandante.
Ma avverso tale delibera promozionale, pare che fecero ricorso al TAR, il Responsabile dell' Ufficio Tecnico, Arch. Fava e la di Lui consorte,  Anna Ricci, all' epoca vigilessa ed attualmente Resp. dell' Uffico Affari Generali.
Ed il Comune, in barba alla sobrietà, al buongusto ed alla riservatezza,  in questi giorni è tappezzato della  sentenza del TAR che  esprime parere favorevole alle parti impugnanti la delibera, Fava e Ricci condannando alla retrocessione di carica il Vicini.
Insomma impunemente e sfacciatamente,  si sbandiera una sentenza che potrebbe essere impugnata dal Vicini al Consiglio di Stato e quindi potrebbe subire  un ribaltamento di assoluzione e ripristino della carica.
Ma che è diventato il Comune di Roccasecca ? Uno schifo assoluto.....
E poi.... che i Cittadini debbano pagare per le diatribe personali dei dipendenti è la cosa più aberrante e mai sentita.
I Cittadini-Contribuenti di Roccasecca non ci stanno proprio a tirare fuori i soldi per pagare il legale dell' Arch. Fava perchè se si paga per Fava si dovrà pagare pure il legale di chi ha sporto denuncia, il Comandate o ex Comandante Vicini ...o no?
Pensiamo alle cose serie : Facciamo piuttosto subito il Consiglio Comunale che sospende l' iniquo balzello della "Munnezza" differenziata che non si fa.