18 dic 2013

DALLA PARTE DEI CITTADINI CONTRO I SOPRUSI DELLA' AMMINISTRAZIONE GIORGIO BIS

NON PREOCCUPATEVI CITTADINI DI ROCCASECCA....Ci siamo noi quattro, per il momento: Anna Maria Rossini, Bernardo Forte, Annamaria Matassa e Danilo Chiappini 
Da sinistra a destra - ANNA MARIA ROSSINI- BERNARDO FORTE - ANNA MARIA MATASSA - DANILO CHIAPPINI
 Noi quattro, senza paura, ma con con coraggio leonino,  ci abbiamo messo la faccia, sia con il Comitato «NO TARSU» che come Comitato «BASTA ETERNIT-FIBRA KILLER», e continueremo a mettercela, con la novità della sinergica azione di unione e compattezza.
Siamo sicuri di stare nella giusta «mission» di «liberare Roccasecca», smascherare i furbetti della TARSU, delle discariche, delle antenne SRB della wind, e degli «appalti fumosi», come quello del servizio di smaltimento e conferimento in discarica dei rifiuti solidi urbani che ha visto unico partecipante ed unico aggiudicatario con un risibile ribasso di 1,75%, la Società di Monza, Ditta  Sangalli Giancarlo & C.srl, implicata negli scandali delle mazzette ai politici ed amministrativi infedeli, supportati dalle fatturazioni false delle ditte compiacenti, come la Scau di Giancarlo Tullio, il nolggiatore degli autocompattatori al Comune di Roccasecca nel fatidico dell' aumento TARSU (2011), ditta in odore di mafia, insomma, sub iudice della Procura di Monza.
BASTA! Noi quattro, Rossini, Matassa, Forte, Chiappini, proseguiamo uniti, il lavoro iniziato in soltaria che ha fatto credere al Giorgio-Sindaco il «divide et impera».
Oggi iniziamo, UNITI, memori e consapevoli di questo :-il problema è che noi, come singoli individui, siamo considerati “Stato” e  «Comune» e siamo tassati, multati, espropriati, mentre lo Stato, quello vero, quello dei «Parlamentari-Casta  o dei buchi all’Inps, quello delle pensioni d’oro intoccabili, ecc. ecc» e/o quello  del Comune di Roccasecca con lo sperpero pauroso dei soldi pubblici, con la malagestione della «Cosa Pubblica», continuano, ambedue a vivere con i nostri soldi.
Il sindaco Giorgio e la sua Amministrazione se ne deve fare una ragione, oggi siamo in quattro che chiedono il rendiconto della sua gestione, perchè i SOLDI SONO NOSTRI, e cominciasse con lo sgravare quegli illegittimi aumenti TARSU 2011-2012 e stracciare quelle spudorate missive del dott. Munno, ma domani, non si sa, quanti ci vorranno affiancare e metterci la faccia nella lotta per la Legalità, Trasparenza, Giustizia Sociale ed Equità Fiscale.
Chiunque abbia desiderio di aggregarsi a noi quattro, sarà  sempre benvenuto, perchè..... l' UNIONE FA LA FORZA.