07 apr 2011

CAMBIANO I VERTICI SAF SpA

CAMBIANO I VERTICI SAF SpA e la differenziata non decolla nella maggior parte dei  91 Comuni Ciociari - esempio di cattiva gestione amministrativa- uno per tutti,  Roccasecca
che nonostante gli sbandieramenti decennali da parte dei diversi  Presidenti succedutisi ai vertici del Consorzio dell' Unione Cinque  Città, a tutt' oggi di differenziata neppure l' ombra.
Unicamente deplorevoli, vuoti e costosi spot pubblicitari come quello regionale del "de cuius" Marrazzo che così diceva "Insieme facciamo la differenza" per sensibilizzare l'opinione pubblica alla responsabilizzazione della tutela dell'ambiente, del riciclo produttivo e del contenimento dei costi della gestione della raccolta che si sarebbe dovuto  sostianziare in una riduzione delle tariffe dei RRSSUU.
A Roccasecca Convegni, tavole rotonde soldi, soldi, soldi degli onesti cittadini buttati nelle tasche di CHI ? Dei soliti noti ammanichettati all' amica Amministrazione mentre la COMUNITA' soffre e resta  senza differenziata, senza soldi ed, anzi, con GROSSI DEBITI monnezzari.
Intanto Domenica e Lunedi prossimi, il Sindaco di Roccasecca, ancora per poco, ed altri 90 Sindaci della Provincia di Frosinone verranno chiamati ad un compito importante: Rinnovare i Vertici dell' Impianto SAF di Colfelice ossia i tre membri del consiglio di amministrazione, tra cui il presidente, ed il collegio dei revisori dei conti.
Verissimo che è un momento molto delicato di responsabilità che investe e riguarda la gestione dell' unico impianto provinciale dei RRSSUU, che dovrebbe essere curato da personale altamente specializzato, come credo che avvenga ma la politicizzazione della Presidenza c' è sempre stata, visto che opera solo scelte politico-gestionali e non operative, queste, di competenza  affidate ad ingegneri, chimici ecc.,  soggetti deputati alla qualità funzionale e funzionante dell' intero ciclo produttivo.
Insomma, la richiamata competenza del Presidente invocata da qualche corrente politica (IDV) mi sa tanto di partigianeria personale e parentale, viste  che le competenze del Presidente è "Sola Leadership" trade-union con Amministrazione Provinciale e Regionale per ottenere FONDI (SOLDI), mentre gli operativi che devono far funzionare al TOP l' impianto sono gli ingegneri, i chimici, specilisti di settore, gli operai ecc. ecc.
Se questo benedetto impianto per il TMB (trattamento meccanico biologico) è una realtà e, pare all'avanguardia per la gestione della separazione  rifiuti da mandare in discarica (l' umido), e da mandare agli inceneritori (CDR) e poi anche da riciclare ma perchè è così preso di mira dall' IDV Locale.
Non si guarda al decoro della cittadina di San Tommaso che mai come in questi anni è diventato un optional per l' Amministrazione Giorgio, strade sporche, giardini, non solo senza fiori, ma sporchi abbandonati e pericolosi per i bimbi che li praticano.
I cittadini chiedono prima questo, poi invocano la "raccolta differenziata" e poi il buon funzionamento dell' impianto di lavorazione dei rifiuti di Colfelice, SAF SpA, che senz'altro ci deve essere per la tutela dell'ambiente e della salute dei Cittadini di Roccasecca, Colfelice e non solo.
Allora caro Giovanni Giorgio e cari 90 Sindaci Ciociari, domenica e lunedì prossimi, rinnovate pure i vertici della SAF SpA, ma con un bell'esame di coscienza del vostro operato e ....  poltrone o non poltrone....potere o non potere.... vertice tecnico o vertice politico, ma fatelo nella completa trasparenza  e nella consapevolezza che sarete giudicati chi prima, come Giorgio, chi dopo e, quindi, non è più il momento di scherzare perchè l' elettorato non ha più l'anellino al naso.