19 apr 2011

LE ISTITUZIONI SONO I CITTADINI

LE ISTITUZIONI SONO I CITTADINI  e quindi,  la Casa  Comunale  di Roccasecca sono i Cittadini  di Roccasecca che eleggono democraticamente i propri rappresentanti per amministrare in modo saggio, illuminato e con spirito di servizio- il "BENE COMUNE"-

 cosa non avvenuta in questi ultimi dieci anni, come si può toccare con mano e vedere con occhi, il degrado e l' abbandono  da "Day After" della Cittadina che dette i natali al Beato Angelico, San Tommaso e Severino Gazzelloni, a causa della "cronica" inerzia ed incapacità dei governanti succedutisi all' Arch. Abbate.
Si, Abbate che, con tutti i suoi difetti e molti suoi pregi certificati, aveva ridato lustro ed onore e riportato Roccasecca nel MONDO, non nell' angusto recinto di pecore appecorate, come spudoratamente fatto dal Giorgio in questi anni con la complicità di certi suoi assessori e qualche dipendente compiacente asservito al "potere" per mero grazie obbligato.
Il 15-16 maggio p.v. i Cittadini-Istituzione, nuova classe evoluta di coscienze, si recheranno alle urne per eleggere il Nuovo Consiglio Comunale, e la bizzarria anomala roccaseccana è che Giorgio e C., con l' ardire delle facce di bronzo, si ripropongono chiedendo il consenso per altri 5 anni di "MORTE"
Siccome la sottoscritta, che parla in nome e per conto di Tutti i MODERATI DI CENTRO, non deSIderando la "MORTE" di Roccasecca tramite il SUICIDO POLITICO-AMMINISTATIVO delle elezioni,  esorta ad aprire la mente ed innalzare le coscienze di tutti gli "esseri senzienti"- eredi del Santo.
Giorgio, sindaco uscente,  si è presentato cinque anni fa, con un bel programma e tante promesse tra cui "il cielo sempre più blu" ma cosa è stato fatto di quel programma ? e quante di quelle promesse sono state mantenute ? E il cielo blù che fine ha fatto visto che è diventato "BUIO PESTO"?
L' inadempienza al Patto Programmatico sarà la sua fine, perchè se UNO ci ha creduto una volta e gli ha dato credito ora che si ripresenta essendosi reso reo di "MILLANTATO CREDITO" non potrà che venire bocciato.
I MODERATI DI CENTRO hanno gli occhi ben aperti e la mente scevra da sovrastrutture ingombre, sono LIBERI E FORTI, coscienze evolute che non si lasciano infinocchiare dagli "imbonitori" omologhi che hanno contribuito a fare programmi ai "MORTI" non da media ma da "Medium".
La Casa Comunale di Roccasecca deve ritornare ad essere abitata da tutti i Roccaseccani di Sopra, di Sotto, di Castello, Caprile, Scolpeto, Scessa, Antera, Torretta ecc. insomma Roccasecca nella sua intierezza, senza favoritismi e senza predilezioni partigiane, abiette se specialmente trattasi di Assessori.
E tutto questo sarà possibile solo se a Palazzo Boncompagni verrà eletta   una compagine di persone oneste, leali, coerenti, preparate professionalmente come quelle della LISTA ABBATE-IL SINDACO di comprovata rettitudine e capacità ammnistrativa

ELETTORE..... SE HAI A CUORE LE SORTI DI ROCCASECCA VOTA E FAI VOTARE LA "LISTA ABBATE"-  IL SINDACO-